COLLABORATORI DECEDUTI? Guarda come puoi riesumarli con questo bizzarro incantesimo

Collaboratori deceduti

Saresti contento se ti dicessi che esiste una speciale pozione magica tenuta nascosta dal più grande e misterioso uomo dell’oltretomba che nonostante i suoi 357 anni riesce puntualmente a scampare la morte come se avesse il mantello dell’invisibilità di Harry Potter?

Se anche tu, almeno una volta nella tua breve o lunga carriera di Networker hai dovuto dire addio ai tuoi collaboratori che fino il giorno prima sembravano motivati e fieri di essere nel team con te ma poi durante la notte una terribile maledizione si è riversata sulle loro menti cambiando per sempre i loro piani e quindi anche la tua spilla…

Questo articolo fa esattamente al caso tuo.

Quindi quello che devi fare adesso è metterti comodo e leggere ogni singola parola di quello che voglio rivelarti oggi in via strettamente confidenziale.

Mi dispiace ma questo lavoro non fa per me, buona fortuna e grazie di tutto…

Quando ricevi su whatsapp un messaggio del genere da un tuo distributore, la terra sotto i tuoi piedi inizia inspiegabilmente a tremare.

Il tuo sogno di poter partecipare come VIP al prossimo evento aziendale si trasforma in un incubo e nella frustrazione più totale.

Così in preda all’ansia richiami immediatamente il tuo distributore.

I battiti cardiaci iniziano a farsi intensi.

La mano sinistra ha un lieve tremolio.

Aspetti qualche secondo e come per incanto tutte le precedenti emozioni si sono momentaneamente stoppate.

Perché non chiama sto telefono?

Guardi lo schermo dello smartphone e vedi “chiamata in corso”.

Rimetti immediatamente il telefono sull’orecchio e tutto torna come prima.

Battiti alterati.

Tremolio.

Sudorazione fredda.

“Il cliente da lei chiamato non è al momento raggiungibile”.

Maledizione! Che diamine gli è passato alla testa!? Fino a ieri sembrava tutto ok ed ora mi dice invece che non vuole più lavorare con me?

Impossibile dev’essere uno scherzo.

Incredulo di tutto questo apri whatsapp e guardi il suo ultimo accesso.

Diamine! Mi ha scritto 2 minuti fa ed ora non è manco raggiungibile?!

Allora dev’essere vero!

I pensieri più assurdi iniziano a prendere il sopravvento come un’invasione di tifosi che scendono in campo per esultare assieme alla loro squadra del cuore per aver vinto il trofeo della Champions League nonostante fossero gli ultimi in classifica della serie B.

“Ora che dico alla mia Up Line?”

“Sono proprio un fallito… La mia organizzazione si sta sgretolando sotto il naso e manco me ne rendo conto!”

“Queste mese avrò meno punti volume per riconfermare la qualifica… Cazzo!”

Ti suona familiare tutto questo?

Credo di sì anche se…

È tutta colpa della LEGGE D’ATTRAZIONE

Fino a quando la mia mente non attirerà pensieri potenzianti, anche i miei distributori saranno delle mezze seghe

Trovato il sabotaggio mentale!

Sì perché nel MLM è solamente una questione di testa.

Il successo non è frutto di specifiche competenze ma solamente di un’abbondanza di pensieri.

Se continuo a pensare che nella mia organizzazione ci saranno sempre e solamente persone bisognose… Eh allora avrò a che fare con persone che mi succhieranno energie da tutti i pori.

Se invece penso che avrò con me solamente persone altamente motivate e desiderose di arrivare al Black Diamond… Allora tutto sarà davvero possibile!

Il punto è che non hai il corretto setting mentale per attirare a te tutte quelle situazioni che poi ti apriranno le porte per un radioso futuro…

È qui che stai sbagliando!

Lascia che ti spieghi cosa intendo.

Pensare di avere un TEAM cazzuto facendo affidamento alla sola legge d’attrazione non è la strada maestra per arrivare ai piani alti della tua azienda di MLM.

Tu hai bisogno di guerrieri spartani e non di gente menomata che alla prima difficoltà scappa via a gambe levate come se un micidiale attacco di cagarella li spinge a stringere il deretano e correre a più non posso nel primo gabinetto libero anche se sudicio.

In fondo stai cercando di far capire ai tuoi collaboratori che stare nel team con te e quindi svolgere la professione di MLM è davvero un notevole privilegio (anche se magari non hai il successo sufficiente per essere considerato autorevole).

Pertanto che messaggio cerchi di trasmettere?

Ovviamente che continuando a lavorare per il suo capo è come andare ai gabinetti di un qualsiasi autogrill.

La cosa migliore da fare è invece il MLM.

Ma allora… Se stare con te è la cosa migliore, perché mai le persone che contatti ti dicono tutte quante di no?

Forse dietro dev’esserci qualcosa che non va.

Infatti…

Non tutti possono entrare nel tuo TEAM e invece tu continui a tenere spalancate le porte del successo a cani e porci

Vediamo di capire meglio questo passaggio.

Qualsiasi attività tu decida di fare (impiegato, imprenditore, libero professionista) c’è al suo interno una barriera da superare.

No, non è il fatto di essere assunto oppure il fatto di diventare quello che non sei ora.

Sto parlando invece delle competenze che devi acquisire per raggiungere quella determinata professione.

Prendiamo l’esempio dell’imprenditore.

Quante volte hai sentito dire nei corsi di formazione aziendali che il Networker è come un imprenditore perché svolge un’attività imprenditoriale?

Ora non voglio dire che quest’affermazione sia errata ma posso dirti con estrema sincerità che tra l’essere un imprenditore di successo ed un imprendidiota, c’è molta differenza.

ALT! Non sto dicendo che i Networker siano idioti, per carità!

Mi riferisco invece al fatto di considerarsi Imprenditori quando in realtà si è dei semplici venditori che non sanno vendere minimamente nulla perché mancano le basi necessarie per avere successo in questo tipo d’attività.

Perché ti sto facendo tutto questo mega pippone?

È presto detto.

Un imprenditore di successo sa esattamente quali sono le competenze che deve sviluppare per mandare avanti la sua creatura. Infatti l’abilità numero uno è quella di creare valore e sistemi di marketing che continuino a portare un flusso costante di clienti nella propria attività oltre che a far riacquistare i già clienti e magari trasformarli in FAN alto spendenti.

Un imprenditore non si mette a fermare le persone per strada cercando di convincerle che il suo servizio o la sua azienda è più efficace rispetto di un’altra.

Non si mette lì a misurarsela con il primo che gli capita sotto tiro.

Piuttosto lascia fare questo lavoro al marketing.

Cosa che è COMPLETAMENTE assente nel business di MLM.

Tu Networker non puoi perdere tempo a fare contatti per strada o nei gruppi su facebook sperando che qualcuno ti dica di sì.

Non stai creando valore ed anzi, stai invece buttando nel cassonetto il tuo prezioso tempo. Sì perché le tue ore giornaliere hanno un determinato valore in termini economici e questo tu devi assolutamente saperlo.

Se per te andare fare contatti (a casaccio) sia nei supermercati che facendo visita ai tuoi parenti significa “divertirsi lavorando”… Beh caro amico ho qui una bruttissima notizia da rivelarti:

La tua attività funziona SE VENDI

Diversamente stai solo perdendo tempo PREZIOSO

Andiamo dritti al punto.

Se non crei una barriera d’ingresso (e non sto parlando della quota di partecipazione) ma ad esempio una specifica azione da far compiere a chi sembra interessato a voler collaborare con te…

Beh caro amico, sappi che non riuscirai mai e poi mai ad avere quel cambio di spilla tanto atteso.

Ma cosa intendo per “barriera d’ingresso”?

Ecco a te un esempio:

“Se non leggi fino in fondo questo invito di collaborazione (di 26 pagine) allora non stare nemmeno a contattarmi perché tu non puoi essere assunto nel mio TEAM”.

Hai mai sentito qualche tuo collega fare una cosa del genere?

Credo proprio di no.

Ma grazie a questo “stratagemma” hai la possibilità di scremare all’istante tutte quelle persone che non vuoi nel tuo team.

Sì hai letto benissimo.

Te lo ripeto.

Grazie a questo “stratagemma” hai la possibilità di scremare all’istante tutte quelle persone che non vuoi nel tuo team.

In tal modo sei tu a decidere chi far entrare nella tua elitè.

E questo lo DEVI fare a prescindere che tu sia un novello o un veterano.

Se non dai ESCLUSIVITÁ e SCARISITÁ, automaticamente fai capire che collaborare con te è praticamente indifferente.

È questo quello che vuoi per il tuo business?

Se vuoi attirare solamente persone realmente interessate ad entrare nella tua cerchia ristretta, quello che ti ho indicato è la soluzione giusta.

Ora spetta a te decidere cosa fare.

C’è solo un’altra cosa che non dev’essere trascurata.

La vendita.

Elimina dalla tua mente il concetto di CONDIVISIONE.

Quello lascialo ai tuoi colleghi che ancora vivono nella preistoria.

Se tu sei rimasto a leggere fin qui è perché molto probabilmente sei stanco di come sta andando la tua attività.

Vuoi davvero fare il salto di qualità.

Orbene stammi bene a sentire.

Dietro qualsiasi vendita c’è sempre un specifico processo che porta una persona a volersi fidare di quello che dici per poi decidere se la soluzione che offri riesce a risolvere il loro problema.

E per problema non intendo che debba per forza esserci un problema di denaro o di benessere fisico.

Un problema può semplicemente essere quello di non aver avuto un eclatante successo lavorativo oppure di non aver avuto la possibilità di realizzare qualcosa d’importante. Cosa che magari con il lavoro tradizionale non si riesce a concretizzare.

Magari chi si è trovato in questa situazione pensa che con il MLM si possa raggiungere questo obiettivo e magari solamente collaborando con te si può concretizzare.

Capisci quello che sto cercando di dirti?

Vedi, sono concetti sottili ma dalla potenza inaudita che spiegarli in un articolo come questo sarebbe davvero impossibile se non noioso e troppo dispersivo.

Infatti per farti capire più nel dettaglio quello che ho cercato di trasmetterti in questo mio articolo ho dedicato uno spazio esclusivo in cui vado a sviscerare nel dettaglio tutte le dinamiche, dandoti così una visione d’insieme molto più ampia ed esaustiva.

Trovi tutto cliccando qui.

Io ti aspetto dall’altra parte.

Ci tengo alla tua presenza, non mancare!

Mik Cosentino & tutto lo Staff di ANM 2.0

 

P.S. Questa non è solamente la mia opinione. È la realtà di questo nuovo millennio in cui le persone non sono poi così sprovvedute da farsi appioppare qualsiasi cosa da “sconosciuti spillati”. Tu non puoi continuare a fare MLM alla vecchia maniera. È invece giunto il momento di seguire i nuovi trend del momento che ti rivelo in questi 3 video gratuiti che trovi cliccando qui.

P.P.S. Non permettere a persone più sveglie di te di soffiarti potenziali collaboratori da sotto il naso solo perché sei pigro o perché non credi in quello che ti sto dicendo. Qui non si tratta di verità. Qui si tratta invece del mutamento che sta avendo il mercato. Ignorarlo non è mai la soluzione migliore. Pertanto fai la scelta migliore. Ne va della tua carriera.

Commenta con facebook