ATTENTO! Se utilizzi l’Advertising nel tuo MLM rischi di appendere al chiodo la tua licenza!

Advertising MLM

Proprio ieri è successa una cosa davvero singolare nel gruppo riservato agli studenti di Accademia del Network Marketing.

Scrive uno studente:

Purtroppo ho dovuto bloccare la mia inserzione perché sono stato richiamato dall’azienda di nm con la quale collaboro, in quanto ha ricevuto diverse segnalazioni riguardo la mia inserzione dove offrivo l’ebook gratuito…”

Ma la cosa peggiore è che ha pure ricevuto “minacce” di espulsione dal Network se continua a pubblicizzare la sua attività.

Pazzesco.

Ma fermiamoci un attimo.

Magari tu che stai leggendo questo articolo è la prima volta che senti parlare d’inserzioni o regali magnete.

Permettimi quindi di fare chiarezza.

Come ben sai, quando entri in una qualsiasi azienda di MLM la prima cosa che ti viene detta è:

Quanti contatti hai tra amici, parenti e conoscenti?

Al che, di fronte ad una domanda simile pensi:

Devo forse vendere?

Ed ecco che da qui scatta la via crucis del networker che è praticamente ignaro di tutto quello che gli sta aspettando.

Ma non dipingiamo uno scenario più orrendo del solito.

Anche perché oggi non voglio parlarti di vendita (che di per sé è assolutamente un elemento cruciale anche se ti hanno rivelato sempre l’esatto contrario).

Voglio invece mostrarti come sta cambiando il mercato.

Soprattutto nel mondo del MLM.

Se stai leggendo questo articolo è perché molto probabilmente ti sei rotto gli zebedei di non riuscire a raggiungere lo stesso stile di vita promesso dei tuoi Up Line nonostante esegui come una recluta cazzuta tutti gli ordini  (anche imbarazzanti) che ti vengono assegnati dal tuo sponsor

Come mai sei ancora lì chinato sotto la tavola del tuo gruppo e cerchi in qualche modo di prendere su ogni minima briciola come se fossi un goblin deforme alla ricerca matta e disperata dell’anello ma sa che mai lo riuscirà ad avere in suo unico possesso nonostante la tua ardente tenacia?

È davvero straziante essere sempre all’erta per cercare di rubare anche in modi poco etici quella strategia che sicuramente ti permette di fare il salto di spilla nel tuo piano marketing e mostrare così ai tuoi collaboratori che tu non sei un pivello.

Ormai è diventata la tua ossessione.

T’infiltri in ogni serata meeting della regione con la scusa che hai degli ospiti in zona ma puntualmente ogni volta vai sempre da solo.

Forse hai fatto emergere qualche sospetto.

Ma non t’importa nulla.

Tu vuoi scoprire a tutti i costi quel modo di fare contatti che riesce finalmente a farti diventare ricco nel più breve tempo possibile.

È diventata la tua ossessione.

Fai domande a raffica ad ogni alto spillato per estorcergli anche quella minima informazione che invece darebbe solamente nelle riunioni riservate a chi ha una certa qualifica (cosa che tu purtroppo al momento non hai).

Purtroppo tu sei ancora un pivello agli occhi degli altri e non hai accesso a queste informazioni. Ma le vuoi.

A tutti i costi.

Così ti trasformi nella versione più orrenda di Bruno Vespa come se fossi l’inviato di Striscia la Notizia, tipo questo:

Networker

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Eppure davanti allo specchio ti vedi come un leone ma dentro di te sai benissimo che non sei così.

I risultati ne sono la prova schiacciante.

Ogni mese guardi il back office nella tua area riservata on line e vedi la scritta:

Nessun iscritto alla tua Downline

Per quanto gasato e motivato tu possa essere, non ce la farai mai e poi mai a raggiungere la vetta dei 3K al mese di sole royalties.

Tu hai bisogno di qualcosa di molto più potente.

Di molto più efficace.

In fondo le hai davvero provate tutte e non c’è stato davvero verso.

Sembra che una terribile maledizione si sia abbattuta su di te perché ogni volta che incroci lo sguardo delle persone, vengono scaraventate così lontano (neanche fossero delle mucche anoressiche) da un tornado potenza 2 anche se vai in giro in giacca e pantaloncini corti con le calze fino al ginocchio indossando un paio di sandali di gomma pur non avendo addosso alcuna spilla luccicante..

È impossibile, eppure hai una repulsione davvero incredibile.

Come mai le persone si allontanano non appena mi vedono?

Sono diventato così viscido e maleodorante?

Qualche terrificante dubbio inizia a soffocarti come una pressa indemoniata le tue meningi.

  • Ho davvero un aspetto così terrificante? Eppure mi sono pettinato e sciacquato la faccia prima di uscire di casa…
  • La valigetta con il nome della mia azienda ha lo stesso effetto di un repellente? Eppure è così spaziosa e figa…
  • Non mi sono dimenticato di pensare come uno che ha già avuto ogni genere di risultato economico ma per quanto mi sforzi a pensare giro ancora con una panda young così scassata che ogni volta che cambio marcia le persone scappano dal terrore che stia per esplodere da un momento all’altro!
  • M’interesso ad ogni persona che è a 3 passi da me ma ogni volta che m’avvicino e chi ha gli occhiali da sole li abbassa come fosse Horatio Caine di CSI Miami non appena ha scoperto il colpevole dell’assassinio e quella sensazione d’inadeguatezza mi assale l’anima facendomi scappare a gambe levate!

Però…

Le persone sono davvero idiote.

Non sanno che occasione stanno lasciando sul piatto.

Vengo visto come un truffatore seriale interessato solamente al loro portafogli quando in realtà il mio reale obiettivo è quello di cambiare la vita delle persone.

Per lo più sotto due aspetti:

  1. Fisico
  2. Economico

Ma nessuno mi caga.

Eppure i leader della mia azienda fanno profitti da capogiro…

Che hanno in più di me che io non ho?

L’esperienza?

Le competenze?

Il metodo?

Qual è il trucco?

Ormai non so davvero più dove sbattere la testa…

Ma aspetta…

Ci sono!

Utilizzano i social!

Infatti postano sul loro profilo immagini di aperitivi, vacanze e macchine sportive attirando l’attenzione delle persone, creando condivisione ed interesse al punto tale da ricevere ogni giorno decine e decine di richieste di contatto…

Sicuro, fanno così!

Dev’essere per forza così.

Altrimenti non si spiega il loro devastante successo continuamente in crescita.

Doveva pur esserci un modo. Il loro modo.

Finalmente l’ho scoperto ed ora dominerò il mondo!!

Muahahah

Ok, torniamo per un attimo nei panni di Mik Cosentino.

Ammetto che pure io mi sono fatto questi viaggi mentali.

Cavolo mi gasavo a bestia quando immaginavo la mia vita con tantissimi soldi.

Penso che sia il sogno di ogni essere umano su questa terra.

E sinceramente non c’è davvero nulla di male nel sognare in grande.

Soprattutto se sei nel mondo del MLM.

Perché?

Beh riesci a spingerti oltre i tuoi limiti.

È davvero difficile poter anche solamente pensare di trasformare contatti freddi in persone realmente interessate a partecipare ad un meeting o ad una serata informativa.

In nemmeno 20 secondi devi dare una VALIDA motivazione alla persona che hai di fronte per far sì che possa regalarti il suo tempo.

E posso garantirti che se non sai come farlo è davvero un massacro.

Rischi davvero di tornare a casa piegato dal dolore di NO ricevuti e dai lividi delle innumerevoli cadute.

Forse puoi pensare di reggere per qualche giorno ancora ma se questo scenario continua a ripetersi per mesi e mesi senza riuscire a portare a casa anche un solo e fottuto Sì…

Mollare è davvero scontato.

È una semplice conseguenza.

Ma NON ti credere che affidandosi all’Advertising è meglio (se non sai come usarlo)

Vedi, il successo nella nostra vita, nella TUA vita, dipende da noi, da TE.

Dipende da quello che SAI.

Dipende da quello che FAI.

Dipende da COME lo fai.

Apparentemente possono sembrarti delle superficialità ma posso assicurarti che non sono così.

Tutto il sapere che è contenuto tra le tue orecchie fa la totale differenza nel mondo del MLM.

Ma come ti ho appena rivelato, non è solo quello che sai che ti permette di fare il salto di qualità, bensì il COME lo applichi nella tua attività.

Sicuramente utilizzi i metodi che ti hanno insegnato le tue Up Line e magari ti dicono pure che se vuoi avere delle strategie avanzate devi prima raggiungere la qualifica successiva e poi (forse) ti riveleranno qualcosa.

Che di per sé non è una cattiva mossa.

Serve per farti muovere il culo.

E ci sta!

Si chiama “selezione naturale del pigro”.

Va da sé che se non dimostri un minimo di movimento ed interesse a far girare la tua attività, vieni automaticamente visto come uno svogliato, solamente interessato alla grana facile.

E questa si sa, non è cosa buona.

Ma tu sei diverso cazzo.

Hai fatto di tutto per scoprire i metodi più avanzati di vendita, persuasione e motivazione per evitare che i tuoi collaboratori mollassero prima del tempo.

Ma niente.

Terra bruciata.

Per quanto impegno tu ci abbia messo in tutto questo non sei riuscito a cavarci minimamente un ragno dal buco.

Il tuo guadagno mensile è di poco lievitato e per mantenerlo ti devi fare un culo incredibile.

Qualcosa non va.

Non sei il classico bruno vespa della situazione.

Tu sei professionale.

Hai pure scremato la lista dei tuoi contatti utilizzando uno script di vendita che ti ha passato il tuo sponsor… Ma nemmeno quello ti ha portato al salto di qualità.

Cerchi di formare i tuoi collaboratori ma pare che qualcosa stia frenando la tua crescita.

Forse ci vorrebbe qualcosa di più automatico visto che il mondo è completamente digitalizzato.

Da questa esigenza parte la tua caccia sul web.

A tuo immenso stupore trovi già persone che propongono strategie avanzate SOLO per Networker in grado di far triplicare i CONTATTI anche mentre dormi.

Mmm…

Sarà vero?

Forse è meglio se lascio stare…

Perché continuo a ripensarci?

Diamine non posso avere questo tormento che mi assilla, fammi vedere.

Sei stanco di ricevere infiniti NO da ogni persona che incontri come se avessi scritto in fronte un cartello “È un networker, girare largo”?

Allora qui per te c’è la soluzione definitiva al tuo problema, guarda… (se non continui a leggere vuol dire che non sei un vero leader)

Più o meno è questo il messaggio che viene trasmesso dai GURU là fuori.

Creano corsi di comunicazione digitale diffondendo il loro sapere quando in realtà si tratta solamente di un’accozzaglia venuta male d’informazioni che non portano alcun minimo miglioramento.

Hai pure pagato dei soldi per rimanere con quella sensazione di vuoto, smarrimento e delusione che tanto non riuscirai mai e poi mai a raggiungere quelle vette tanto sognate.

Di tutto quello che hai potuto leggere si trattava di creare una pagina promessa nella quale richiedi un estremo del potenziale contatto (email, numero di telefono, nome) in cambio di un regalo magnete che può essere un semplice PDF, VIDEO o anche una sequenza email in cui FORMI il contatto della tua opportunità e del perché continua a non vivere la vita che ha sempre sognato (ed è qui che casca l’asino – continua a leggere perché ti rivelo il motivo).

Così il potenziale contatto che per te era un totale sconosciuto si trasforma in una persona interessata a quello che offri al punto tale da voler capire come entrare nel team con te.

koala levellaro

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Più o meno questa è stata la tua reazione quando hai sentito parlare per la prima volta di una cosa del genere.

“Un contatto che mi chiede di entrare nel team con me?!”

Non ci potevi credere.

E non ci credi tutt’ora.

Il motivo?

Ti hanno detto che per far innescare questo meccanismo era necessario creare dell’advertising.

Ma di cosa si tratta esattamente?

Semplice.

Anziché distribuire volantini a cazzo come un pakistano con una bicicletta senza ruote, fai la stessa identica cosa su Facebook.

Aspetta, aspetta!

Questo non significa iscriversi in ogni genere di gruppo possibile e immaginabile e pubblicare messaggi preimpostati del tipo:

Ti piacerebbe vivere di rendita? Scrivimi un messaggio in privato e ti svelerò come farlo in modo semplice, sicuro e veloce. È GRATIS!

Lascia perdere queste scemenze.

Qui il gioco cambia e se non lo si conosce a dovere si rischia davvero un collasso devastante.

Avrai sentito parlare di Pubblicità su Facebook, vero?

Si tratta infatti di un annuncio a pagamento con un’immagine o un video che richiama l’attenzione del tuo potenziale contatto.

Ed il contatto interessato cliccherà poi sull’annuncio e subito dopo si aprirà una pagina (quella di promessa che ti ho mostrato un attimo fa) in cui lascerà poi i suoi dati per ricevere ulteriori informazioni.

Capito il giochetto?

Figo eh?

Apparentemente sembra tutto troppo bello per essere vero… Dove sta la fregatura?

In realtà non dovrebbe esserci alcuna fregatura se non per due motivi:

  1. L’azienda di MLM con la quale collabori non approva questo metodo di fare contatti

e…

  1. Ci sono Levellari che si comportano in modo sbagliato creando false promesse andando a demolire ancora di più quella che è la percezione distorta della tua attività, creando intorno solamente macerie.

Il WEB amplifica tutto.

Ed è facile inciampare, farsi male e non avere nemmeno le forze per rialzarsi.

Quando sei un Networker, puoi dire quanto vuoi di essere libero di fare quello che vuoi ma non è esattamente così perché sei comunque un dipendente di un’azienda che ovviamente non è sotto il tuo controllo.

Sei tu invece quello controllato.

E se l’azienda con la quale collabori non accetta l’utilizzo di nuove tecnologie per fare contatti, rischi di essere bannato e di appendere il tuo codice al chiodo per non usarlo mai più.

Quindi non raccontarti la menzogna che “tu sei libero”.

Non lo sei affatto.

Devi sempre sottostare alle rigide regole che ti detta l’azienda con la quale hai iniziato a collaborare.

Mi auguro per te che tu l’abbia scelta con le apposite accortezze e non solo per il piano di marketing vantaggioso.

Sai, un antico proverbio cinese recita una cosa del tipo:

Uno strumento potente nelle mani di una persona debole, diventa uno strumento molto debole.

Uno strumento debole nelle mani di una persona potente, diventa uno strumento molto potente.

Uno strumento potente nelle mani di una persona potente, diventa uno strumento invincibile.

Cosa c’entra tutto questo con il mondo del MLM?

Più di quanto credi.

Ma prima d’inciampare in ridicoli fraintendimenti è bene fare questa importante quanto doverosa precisazione.

Ogni Azienda di MLM è uno strumento incredibile per raggiungere il successo.

Tuttavia la VERA differenza la fanno le COMPETENZE della persona, NON l’azienda.

Già durante questo articolo mi ero soffermato su questo concetto, elencando anche una serie di competenze che bisogna saper padroneggiare per riuscire a portare a casa la pagnotta tutti i mesi con questa tipologia di attività.

Gira largo da chi ti dice che per avere successo in questa tipologia d’attività è sufficiente CREDERCI forte forte, avere la giusta mentalità e i soldi pioveranno dal cielo.

Lascia perdere queste stupide idiozie.

So che già lo sai ma ripeterlo non fa male.

I soldi vanno verso chi sa risolvere in modo maniacale i problemi che affliggono le persone.

E non si tratta di perdere peso o guadagnare più soldi.

Si tratta di una cosa ancora più fine.

Devi sapere esattamente a chi rivolgi la tua COMUNICAZIONE.

Ma soprattutto:

  • Perché una persona dovrebbe fidarsi di te?
  • Che differenza c’è tra scegliere te o un tuo concorrente?
  • La tua soluzione crea altri problemi?
  • Se sì, quali? Con la famiglia? Con il partner? Con i colleghi?
  • Quali sono le alternative più vicine alla tua soluzione?
  • C’è qualcuno che riesce a vendere il tuo stesso prodotto?
  • Ha delle controindicazioni?
  • Se è così “miracoloso” perché non viene venduto altrove?
  • È sicuro?
  • Cosa mi succede se poi compro?
  • Quali garanzie ho?

Ecco, queste sono solamente una minuscola parte delle domande che devi farti ancora prima di andare a vendere quei barattoli, quelle tessere sconto o quei dispositivi elettronici come se fossi un ambulante abusivo parcheggiato sul marciapiede con un lenzuolo bianco steso per terra cercando con tecniche a dir poco invadenti di convincere ogni malcapitato che ti capita sotto mano ad acquistare i tuoi prodotti miracolosi.

Quella è vendita “ad cazzum”.

Non è da professionisti.

TU non devi creare un mangime velenoso che induce in trappola i malcapitati che attirati dall’odore poi si sono trovati imprigionati in una gabbia senza uscita.

Se il tuo potenziale cliente avverte anche per un solo istante questa sensazione di prigionia, sappi che non verrà più da te.

Le persone amano comprare.

Ma odiano ricevere una vendita forzata.

Per questo motivo (se non sai come farlo in modo professionale OFFLINE) puoi farlo in maniera semplice, veloce ed efficace ONLINE attraverso l’Advertising su Facebook.

Il punto non è tanto lo strumento in sé, ma se PUOI usarlo.

E sì, perché non tutte le aziende di MLM permettono questo lusso.

E fanno bene.

Vedi, tu sei comunque un dipendente.

Puoi essere più o meno contrariato ma non hai la possibilità di esprimere la tua personale opinione su tutto questo.

Non hai controllo.

E quindi NON puoi cambiare la situazione.

Ascolti, impari ed applichi quello che l’azienda ti conferisce come formazione e cerchi di portare a casa il risultato con quello.

Tuttavia se sei qui a leggere questo articolo, molto probabilmente non sei soddisfatto e vuoi avere un flusso costante di clienti interessati alla tua attività.

Così ti sei affacciato al mondo del MARKETING.

Perché in fondo, per quanto fai MLM, si parla molto di Network ma davvero poco di Marketing.

E questo è davvero un grosso problema.

Il motivo?

Il marketing è l’unico flauto magico in grado di emettere la corretta melodia per catturare contatti interessati al tuo prodotto o alla tua opportunità anche se tu non sai come suonarlo e non l’hai mai fatto prima d’ora

È questo il punto!

Ti hanno dato le istruzioni sbagliate!

  • Passa parola
  • Lista nomi
  • Contatti a freddo
  • Volantini
  • Pigiama Party
  • Bancarelle al mercato

Sono MORTI!

Queste strategie non funzionano più.

O meglio, funzionano ma si sono evolute.

Peccato che sono davvero in pochissimi a conoscerle e a sfruttarle a loro vantaggio.

Una di queste è l’advertising tramite Facebook ma purtroppo, com’è successo tanti anni fa con Distribuglioni idioti, la stessa identica cosa sta succedendo ora.

Portare ONLINE quello che fai OFFLINE pensando di poter comunicare come più ti sembra GIUSTO per te è una follia.

È pensare di diventare ricco solamente con la forza della mente sfruttando il pensiero positivo.

Non è così che si fanno i soldi.

Infatti la maggior parte dei Networker là fuori è sempre in bolletta.

Ai corsi di formazione t’insegnano l’importanza della crescita personale e del come attirare più soldi e più abbondanza nella propria vita trascurando l’elemento che sta alla base di tutto questo.

Il Marketing.

E non conoscerlo a dovere equivale nel farsi bloccare l’account di Facebook o nella peggiore delle ipotesi vedersi ritirata la propria licenza.

Ma è assurdo (pensi).

Invece la tua azienda ha tutto il diritto di “riportarti all’ordine” se infrangi anche una sola regola.

Tu sei una recluta (se pur alto spillata) quindi in quanto tale non hai molto margine di operatività.

Sei d’accordo con me?

Quindi va da sé che devi per forza seguire alla lettera tutto quello che ti viene indicato anche se magari non sei completamente d’accordo.

“Ma i social network li hanno tutti, perché non posso sfruttarli come canale promozionale?”

Non è che non puoi farlo. Lo puoi fare (a seconda dei casi) ma seguendo delle specifiche direttive che spesso sono piuttosto restrittive.

Un po’ com’è successo ad un mio studente di Accademia del Network Marketing che ha avuto un richiamo importante dall’azienda costringendolo a non utilizzare Facebook come canale di Marketing.

Ma perché ha avuto questo richiamo?

Cos’ha combinato di così temibile da essere richiamato dal DIRIGENTE dell’azienda?

Sicuramente ha fatto qualcosa di scomodo, qualcosa che io insegno dentro Accademia e si chiama MARKETING su Facebook.

È un elemento davvero potente che permette di divulgare il tuo messaggio a centinaia di migliaia di persone che sono realmente interessare a collaborare con te.

Detta così sarebbe un reale favore che tu fai per l’azienda ma ahimè non tutti la pensiamo allo stesso modo.

Soprattutto i Manager direzionali.

Loro hanno una visione “all’antica”.

Ma non durerà a lungo.

Prima o poi dovranno piegarsi alle nuove tendenze che FUNZIONANO.

Ma cos’è sto benedetto advertising e perché sembra essere così pericoloso?

Niente paura amico mio.

Qui sei nel posto giusto perché puoi scoprire esattamente come puoi crearti una corazza contro la tua azienda ed ovviamente nella peggiore delle ipotesi cambiarla con un’altra più “aperta” perché nel 2017 è impensabile avere a che fare con Manager tanto bigotti.

Pensaci.

Se ti dicessi che esiste un metodo scientifico e misurabile che ti consente di avere accesso a centinaia e centinaia di potenziali contatti pronti a collaborare con te senza che tu debba bruciare come carta velina un solo gallone di carburante…

Sei disposto a vedere direttamente con i tuoi occhi come puoi ottenere questo identico risultato anche nella tua attività senza dover spendere un solo Euro?

Clicca qui e scopri passo a passo cosa ho in serbo per te.

C’è oltre un’ora e mezza di puro contenuto GRATUITO che racchiude tutto il mio sapere riguardo al Marketing che funziona (non a quello che ti vendono i fantomatici guru là fuori – ne spunta uno ogni ora!)

Guarda direttamente con i tuoi occhi se quello che ti rivelo è roba che sballa oppure è la classica americanata di turno.

Clicca qui e lasciami un tuo commento perché sono davvero curioso di avere un tuo personale feedback!

Ci tengo al tuo successo.

 

Mik Cosentino

 

P.S. Lo so, ho parlato di Account Bloccato… Ma di cosa si tratta esattamente? Vedi, quando utilizzi dei nuovi strumenti, spesso è facile farsi prendere la mano e non seguire non solo le direttive aziendali ma anche quelle di Facebook. E quindi?

Quindi quello che succede è che violando le normative sulla pubblicità rischi di vedere il tuo account bloccato.

Non sei a casa tua.

Utilizzi lo spazio che ti dà a disposizione Facebook e se tu ne fai un uso scorretto vieni fermato.

Tutto qui.

Però è anche vero che esiste un metodo per evitare questo terribile scenario e poter svolgere in modo professionale e senza risultare invadente questa opportunità lavorativa.

Trovi tutti i dettagli cliccando qui.

Commenta con facebook