Cosa succede se la tua azienda di MLM chiude domani?

La tua azienda ha chiuso

“Buona sera parlo con il signor Rossi?”

“Sì sono io, ma chi è lei?”

“La chiamo dal dipartimento amministrativo dell’azienda con cui collabora e le devo dire che tra 5 giorni il suo codice non sarà più valido perché l’azienda chiuderà per sempre.”

“Come dice scusa?!”

“Mi dispiace signor Rossi, purtroppo si sono verificate delle situazioni non troppo piacevoli ed ora siamo costretti a chiudere. Mi dispiace per il disagio, arrivederci.”

Tu, tu, tu, tu….

Ehi, ci sei ancora?

Non volevo spaventarti ma questo è uno scenario che potrebbe accadere nella tua carriera di Network Marketing.

Atterra insieme a me di fronte alla realtà.

Accomodati.

Ora ascoltami bene.

Hai mai sentito questa frase?

Noi siamo l’azienda Leader del Mercato e da più di 30 anni siamo in costante crescita in più di 127 paesi al Mondo!

Un risultato davvero incredibile ma ora devi spiegarmi una cosa.

Perché continui a considerare l’azienda che ti paga le commissioni come se fosse la TUA azienda?

Davvero, non capisco questo passaggio e ti prego di essere completamente sincero con me.

Nella mia testa, quando dico “questa è la mia azienda” significa che IO ho il controllo a 360° su ogni processo.

Ora dimmi:

Tu quanto controllo possiedi nell’azienda di Network che ti paga ogni mese le commissioni?

Praticamente Zero.

Se il Controllo di Amministrazione o il Presidente decide di chiudere i battenti e scapparsene con tutti i soldi fatturati, hai voglia tu a dire “la mia azienda”.

La cosa buffa è che in questo caso non ti sei bevuto solamente i barattoli “della tua Azienda” ma anche il cervello con la più grande menzogna che ti sia mai stata venduta.

Ascoltami.

Non ho nulla contro l’azienda di MLM con la quale collabori e sicuramente i suoi fondatori sono persone in gamba ma…

Sono comunque PERSONE ed in quanto tali hanno la libertà di cambiare idea dalla sera alla mattina a prescindere che tu sia un TOP Networker o meno.

Hai ragione quando dici “È ma tu non sei al corrente del contratto stipulato” e su questo sono pienamente d’accordo.

Tuttavia con questo articolo voglio porre l’attenzione su di un aspetto che è comunque collaterale a questo. Ovvero il “credere di avere in mano un’Azienda” quanto in realtà non è così.

Permettimi di spiegarti meglio quello che voglio rivelarti.

Un’Azienda si dice TUA quando sei tu che PRODUCI un prodotto o un servizio e nessun altro oltre a te può decidere le sorti del tuo capannone

È chiaro il concetto?

Purtroppo nella mente dei Networker (e forse anche nella tua) c’è questo concetto di essere “parte operativa ed integrante” dell’azienda con cui collabori.

Mi dispiace dirlo ma se per qualche strano motivo tu non ne facessi più parte, quell’azienda va avanti a prescindere.

Ma non è vero il contrario!

È questo il punto.

Perché sto martellando tanto su questo aspetto?

Devi sapere che il nostro inconscio ha un potere devastante. Se poi viene associato con la ripetizione… BOOOM!

Una reazione termo – nucleare s’innesca dentro la nostra mente che riversa le sue conseguenze nelle azioni che andiamo a compiere ogni giorno.

E queste azioni possono essere più o meno positive in base al pensiero che le ha innescate.

Ma fin qui nulla di nuovo e nulla di preoccupante.

Quindi dove sta la mela marcia?

Eccola qui.

Non esiste cosa peggiore nel svegliarsi da una bellissima favola quando in realtà altro non era che un terribile incubo travestito dalle più belle intenzioni.

Se ci pensi è quello che (forse) ti sta succedendo.

Lo so che hai firmato un contratto ed hai una licenza per distribuire un prodotto e far iscrivere nuovi affiliati sotto di te.

Ma in fin dei conti stai comunque facendo pubblicità ad un’azienda che non è tua, che non porta una tua idea e che non è nata a seguito di un tuo sogno.

Quello che tu hai semplicemente fatto è stato questo:

Hai comprato il SOGNO, ti è piaciuto da morire ed ora lo rivendi ad altre persone in modo tale che questa catena continui a funzionare all’infinito…

Fino a quando…

Fino a quando non ti rendi conto di questi 3 punti:

  • Non sarà mai una TUA azienda.
  • Non avrai mai il controllo su di essa.
  • Sarai sempre e comunque un dipendente “privilegiato” e mai sarai libero.

Non puoi chiamarti INDIPENDENTE se poi rimani con le chiappe per terra se l’azienda decidesse di chiudere.

Pensi che non succederà mai, lo so.

Ma se credi a questo è come pensare di vivere senza mai morire.

Prima o poi ci tocca (sì toccati se sei superstizioso ma non sarà questo gesto a renderti immortale).

E con l’azienda con la quale collabori vale la stessa identica cosa.

Tu COLLABORI.

Sei una parte di contorno. Non sei il fulcro.

“Sì però senza di me l’azienda muore!”

È vero in parte.

L’azienda muore se tutti i suoi distributori decidono di andarsene in massa da un’altra azienda simile a quella che gli vende un SOGNO più figo.

Tutto qua.

Ho forse detto qualcosa di sbagliato?

Sinceramente penso proprio di no. E non lo dico perché ho ragione e tu hai torto. Lo dico per una questione di realtà di fatti.

In fondo puoi crederci o meno ma è così.

Se l’azienda chiude tu devi assolutamente cercane un’altra che ti permette di sopravvivere. Altrimenti come riesci ad arrivare a fine mese?

È come se avessi fallito con l’unica differenza che non accumuli debiti e tutte le conseguenze sgradevoli del caso.

Ora, non pensi che sia meglio crearsi una sorta di TUA azienda che è svincolata da qualsiasi decisione interna presa a tua insaputa?

In fondo tu non puoi sapere con certezza ASSOLUTA che tutto quello che ti viene detto agli eventi di formazione aziendale corrisponda al vero.

Scusami se mi sono permesso di aggiungere questa opinione ma non ce l’ho con te. Nel modo più assoluto!

Credimi, il mio intento è unicamente quello di aiutarti a salvarti le chiappe prima che sia davvero troppo tardi e se mi segui in queste ultime righe puoi scoprire come diventare davvero INDIPENDENTE a prescindere dall’azienda con la quale collabori.

Capisco, ti sembra una cosa davvero bizzarra e fuori dal comune ma posso garantirti che creare un salvavita del genere è davvero possibile.

Seguimi!

Immagina per un istante se tu ogni giorno avessi un flusso costante di clienti interessati a risolvere un loro problema a prescindere dall’azienda con la quale collabori…

Per chi inizia a fare MLM in modo tradizionale viene raccontata la solita minestra:

  • Condividi il prodotto perché è quello che fa la reale differenza!
  • Se non ce l’hai nella pancia non sarai mai in grado di “venderlo”!
  • Indossa quella spilla e colonizza il mondo!

Ora, non ho nulla contro questa metodologia di lavoro, tuttavia la comunicazione ruota attorno al prodotto della “tua azienda” e non su di te.

Ed è questo uno dei motivi per i quali continui a ricevere camionate di “Non m’interessa” anche se sei gentile, vestito bene ed hai la parlantina.

Alle persone non interessa più ricevere queste informazioni.

Vogliono essere lasciate in pace!

“Ma allora come faccio a vendere se è vero quello che dici?”

È vero per metà.

Guarda.

Invece di puntare tutta la tua comunicazione attorno al prodotto, inizia a farlo nel punto dolente del tuo potenziale cliente.

Poniamo il caso che il tuo prodotto fa ringiovanire la pelle.

Se tu inizi a martellare la comunicazione attorno al prodotto, le persone (se pur magari interessate) sentono il fiuto della vendita e nella loro testa scatta l’allarme rosso.

Esito?

“Non m’interessa.”

Se non sei neofita del settore, questa cosa ti sarà successa così tante volte che ormai hai perso il conto ma anche la speranza d’invertire la risposa ricevuta.

Hai iniziato a farci l’abitudine, tanto qualsiasi persona ti rispondeva di no. Quindi “te ne sei fatta una ragione”, in fondo 1 su 10 dice di Sì, quindi fa parte del gioco.

Vuoi sapere una cosa?

Cancella dalla tua mente questi pensieri e rimuovi la cache di sistema per lasciare spazio alle informazioni che invece sto per trascrivere nella tua mente.

Hai liberato la memoria?

Tieniti forte perché ho qui per te una soluzione pronta all’uso che non appena inizi ad applicarla potrai vedere convertire i tuoi risultati in una maniera davvero incredibile.

Osserva.

Quelle rughe sulla pelle sono davvero odiose, ma non appena mi sono messa quella crema sul viso… dovevi vedere gli occhi di mio marito!

Quello di cui hai davvero bisogno nella tua attività di MLM e che ti permette di fare un notevole salto di qualità è il giusto equilibrio tra “problema” e “soluzione”.

Mi spiego meglio.

Tornando all’esempio fatto poco fa, se il tuo prodotto fa “sparire” le rughe, tu devi far leva su come la persona si sente nel continuarsi a vedere ogni giorno davanti lo specchio.

È straziante vedere i segni del tempo sulla pelle e realizzare che si sta invecchiando.

Pertanto picchia duro su questo problema.

Non parlare subito della crema ma di quanto sia pessimo ed orrendo vedersi allo specchio con tutte quelle rughe ogni benedetta mattina.

Fai capire alla persona che comprendi la sua situazione.

Entra nel suo intimo e fagli toccare con le emozioni quella situazione di perenne disagio.

Più entri nel suo intimo e più sarà disposta ad ascoltarti perché TU a differenza della concorrenza hai trovato un canale di comunicazione rivolto alla persona e non alle sue tasche.

Questo è un dettaglio non da poco.

Ma è esattamente qui che cascano (quasi) tutti i Networker.

Non capiscono che il primo impatto lo si crea mettendo la persona di fronte ad un problema e non di fronte ad una soluzione senza far capire chi siamo, cosa facciamo e perché mai dobbiamo essere ascoltati.

Evitare questo passaggio equivale al bruciare contatti come se si avesse la testa sotto il turbo reattore dello shuttle. Testa rasata all’istante senza capelli residui.

Questa non è la via corretta considerando che i contatti sono la tua unica fonte di salvezza.

Senza di loro puoi dire addio ai tuoi sogni di gloria.

È questo quello che vuoi?

Se sei sano di mente la tua risposta è NO.

Ecco, vedo che ci capiamo davvero bene.

Non servono molte parole per entrare in sintonia e questo non sarebbe potuto accadere se avessi utilizzato la strategia che tu ogni giorno metti in campo quando ti trovi di fronte ad un potenziale cliente.

Anche tu saresti scappato a gambe levate.

Ma c’è di più! Avresti perso un’occasione incredibile.

Se mi hai seguito attentamente fino questo punto, hai capito queste 4 cose:

  • Non sei un distributore INDIPENDENTE anche se ti hanno fatto credere l’esatto contrario con la promessa di “facili guadagni”;
  • Non hai una TUA azienda per il semplice motivo che puoi essere licenziato in qualsiasi momento (se fossi tu il titolare questo non potrebbe accadere);
  • Smettila di fare leva sul prodotto ma inizia invece a far leva sul problema e sulle terribili conseguenze a cui la persona va incontro se non prende la decisione corretta all’istante;
  • Diventa il punto di riferimento per quel problema e crea la tua identità NON sull’azienda bensì su di TE come unica scorciatoia per il benessere.

In sintesi ti sto dicendo di fare l’esatto contrario di come invece sei stato abituato a pensare.

È difficile credere a queste mie parole, soprattutto se è la prima volta che mi conosci.

Pertanto quello che t’invito di fare ADESSO è di vedere esattamente con i tuoi occhi come puoi diventare un Networker Professionista in grado di trasformare ogni contatto in CLIENTE e poi in DISTRIBUTORE.

Si tratta di un processo misurabile e completamente slegato dall’azienda con la quale collabori.

Pertanto siccome ci tengo davvero al tuo successo voglio che vedi con i tuoi occhi se le mie parole corrispondono al vero oppure no.

In fondo non hai nulla da perdere. Nemmeno 1 solo Euro.

Quindi la cosa migliore che devi fare ora è cliccare qui e toccare direttamente con i tuoi occhi come la tua attività può cambiare semplicemente con un approccio diametralmente opposto.

Guarda qui.

Ti aspetto nei 3 video GRATUITI che ho preparato per te.

Ci tengo a che li scarichi.

Io ti aspetto dall’altra parte!

Mik Cosentino

 

P.S. Mi dispiace essere stato tanto crudo e diretto ma ci tenevo a rivelarti il mio personale punto di vista in merito al mondo del MLM. Purtroppo l’approccio è spesso sbagliato per una mancanza d’informazione corretta. Ed è proprio per questo motivo che ho voluto darti la possibilità di vedere con mano se le informazioni ricevute hanno per te un reale valore oppure si tratta delle classiche “americanate”.

Pertanto a tal riguardo t’invito a lasciare un tuo commento qui sotto perché sono davvero curioso di poter avere uno scambio d’idee insieme a te riguardo questo argomento tanto spigoloso quanto vitale per la tua salute nel mondo del MLM.

Commenta con facebook